Azienda

Giulio Negretti ingegnere comasco di grande intuito, riconobbe nelle polle d’acqua sorgiva della Fontana Sansa di Bonorva, la bontà del sapore e le particolari caratteristiche dovute alla quantità di carbonato ferroso e alla modica quantità di sali disciolti. 1985 la conferma con le analisi del chimico Prof. Sestini dell’Università di Pisa cui seguirono il primo imbottigliamento a mano del 1911 e alcune onorificenza a Tripoli, Torino, Parigi. 1922 nascono le etichette, arriva la prima autorizzazione ministeriale nel 1927 e prende il via la commercializzazione. Più di cento anni e l’azienda continua seguire con le diverse generazioni la stessa mission: valorizzare S. Lucia acqua pura di natura per la nascita in una zona attorniata da vulcani spenti e con un sapore caratteristico dovuto alla prevalenza di alcuni minerali, bicarbonato, calcio, fluoro, ferro e manganese, che ben si sposano con l’effervescenza naturale posseduta sin dalla falda. Imbottigliare milioni di litri nel rispetto della natura e delle regole igieniche e normative.

Torna su